Chi siamo

Innovazione nella continuitá

Lavoro Europeo è il nuovo magazine della UIL. Nasce come naturale continuazione di Lavoro Italiano, la storica rivista della Confederazione di Via Lucullo, ma è in realtà un’evoluzione, anzi una doppia evoluzione. Prima di tutto perché lascia il mondo della carta per diventare totalmente digitale, in linea con quanto sta succedendo anche presso testate antiche e di grande diffusione, ovunque nel mondo. La forma digitale ci permetterà di arrivare a un pubblico molto più vasto, stimolando così un dibattito che la UIL sta cercando di far diventare la vera spinta al cambiamento.

La seconda evoluzione è già chiara dalla testata: affrontare le tematiche del lavoro, della società, dell’economia non esclusivamente da un punto di vista nazionale, bensì attivando un confronto aperto e costante con quanto accade in tutto il mondo e, in modo particolare in Europa. Perché viviamo in un sistema sempre più interconnesso, nel quale le azioni, le tutele, i diritti dei giovani e di tutte le lavoratrici e i lavoratori, si muovono ben oltre i confini nazionali.

Ecco dunque che Lavoro Europeo segna un cambiamento, che non è solo di facciata, ma molto più sentito e profondo. Più spazio a temi europei e più spazio a firme del mondo economico, sociale, filosofico, geopolitico, culturale, di costume, che sappiano raccontare il mondo con una visione anche personale, ma capace di attivare le idee, le conoscenze, gli scambi. Lavoro Europeo non vuole essere la rivista del sindacato, ma di tutti coloro che sono pronti a sfidarsi nel campo delle proposte, del pensiero, del confronto e che cercano nuove basi o nuove vette da cui ripartire.